Archivi tag: Interrogazione

RACCOLTA DIFFERENZIATA: CHE FINE HA FATTO IL PROGETTO?


Interrogazione urgente – richiesta di notizie sulla nuova regolamentazione della raccolta differenziata  dei rifiuti solidi urbani e sul trattamento dei rifiuti organici.

Lo scorso anno è partito in città il nuovo servizio di raccolta differenziata dei rifiuti urbani. Con provvedimento del Sindaco n. 96 del 4 ottobre 2016 sono state stabilite le modalità di conferimento e raccolta dei rifiuti urbani ed assimilati da utenze domestiche e non domestiche nell’area urbana.

Preso atto che la corretta gestione ambientale dei rifiuti urbani ed il relativo recupero di materiali finalizzato al riciclaggio costituiscono un obiettivo dell’Amministrazione Comunale di Potenza, anche in virtù degli obblighi di legge previsti per il raggiungimento degli obiettivi sulla raccolta differenziata e rilevato che a pagina 41 del Documento Unico di Programmazione per il periodo 2017/2019, in fase di approvazione insieme al Bilancio di Previsione 2017/2019, in materia ambientale è stato previsto:

– il completamento della ristrutturazione dell’Acta Spa, al fine di migliorare l’efficienza e, di conseguenza, contenere al massimo i costi del servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani della città e
– L’implementazione della raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani nelle ulteriori aree della città, già avviata nel 2016, secondo il progetto CONAI, opportunamente modificato al fine di realizzare una riduzione dei costi complessivi del sistema;
-la realizzazione di un impianto di compostaggio e di una nuova discarica in  ambito comunale, in modo da avere un adeguato trattamento dei rifiuti umidi e di smaltimento dei residui indifferenziati.

 Altresì sappiamo che anche il compostaggio domestico permette di diminuire sensibilmente la quantità di rifiuti prodotti, con conseguenze importanti dal punto di vista ambientale, della salute e di tipo economico abbiamo presentato un’interrogazione al Sindaco urgente per avere delle risposte precise sullo status quo del progetto.

Nella fattispecie vogliamo sapere:

Quali sono I luoghi scelti per il costruendo impianto di compostaggio e per la nuova discarica comunale in ambito urbano?
In che tempo la giunta intende affrontare la tematica della raccolta differenziata a tutto campo nell’intero territorio comunale?
Quali sono i costi effettivi di quest’anno per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti urbani? E in che misura pensa di ridurre i costi per gli anni avvenire?
Come la giunta Intende promuovere anche il compostaggio domestico?

Attendiamo fiduciosi una risposta da parte del Sindaco e della sua giunta. Vi terremo aggiornati!

 

LA POTENZA DEL DEGRADO

La Potenza del degrado

La Potenza del degrado

Il fenomeno della prostituzione nella città di Potenza sta assumendo i connotati dell’emergenza.

La presenza di immigrati si starebbe traducendo in attività economiche dubbie, organizzate dai medesimi e svolte non solo in determinate aree cittadine in pieno giorno come in prossimità del Principe di Piemonte, Via Mazzini e viale del Basento per citarne alcune, ma anche presso appartamenti privati, resi disponibili a titolo oneroso da gente del posto per la semplice accoglienza che a quanto emergerebbe è stata convertita in qualcosa di più e di oscuro.

Uno status lamentato dai cittadini che oramai riscontrano il problema ad ogni ora del giorno.

Continua a leggere

LA POTENZA DEL SISMA

IL M5S POTENZA RICHIEDE AL COMUNE DI POTENZA, CON INTERROGAZIONE URGENTE, NOTIZIE SUL RISPETTO DELLA NORMATIVA TECNICA SUGLI EDIFICI PUBBLICI. #POTENZADELSISMA.

I recenti drammatici fatti legati al terremoto del 24 agosto 2016, e successivi, ripropongono il tema del rispetto delle normative tecniche antisismiche sia in riferimento agli edifici pubblici che a quelli privati;I terremoti avvenuti nel corso degli anni hanno avuto risvolti catastrofici non tanto per l’intensità del sisma ma per l’inadeguatezza delle strutture sia pubbliche che private.

Accertato come la nostra Regione ed in particolare modo il territorio della città di Potenza siano censiti in mappa quale zone ad alto rischio sismico.

Il tema della sicurezza appare in questo tragico momento una priorità per tutte le Amministrazioni Comunali che si trovano in zone a rischio come la nostra e che non possono non intervenire per ridurre i rischi derivanti dal verificarsi di calamità naturali quali sono i terremoti che, peraltro, si ripetono sempre più frequentemente.

Per questi ed altri motivi il M5S di Potenza ha fatto un’interrogazione al Comune di Potenza: (Leggi qui il seguito)
Continua a leggere

CASE DELL’ACQUA. VOGLIAMO UNA RISPOSTA!

Interrogazione urgente – Case dell’Acqua –

Il portavoce al consiglio comunale Savino Giannizzari ha presentato un’interrogazione urgente sulle case dell’acqua che il comune di Potenza si è impegnato ad istallare. Il tema dell’acqua come bene comune ha carattere pubblico, questa risorsa rappresenta una vera ricchezza naturale e in quanto tale deve essere valorizzata e tutelata.

L’Italia occupa i primi posti tra i Paesi consumatori di acqua in bottiglia e questo fa capire come l’idea delle “Case dell’Acqua” abbia un notevole beneficio per i cittadini in quanto è ridotto lo spreco di bottiglie di plastica, di conseguenza ridotta la massa di rifiuti che il comune deve smaltire, poiché dette bottiglie di plastica costituiscono uno delle principali parti di rifiuto solido urbano. Grazie ad esso i cittadini potranno risparmiare rispetto all’acquisto di acqua in bottiglia, e l’acqua viene monitorata tramite controlli qualitativi per garantire la salubrità, inoltre viene creato un nuovo punto di incontro e dialogo.

SI CHIEDE, PERTANTO

  • Come mai a oggi non sono state attivate le dovute procedure per la realizzazione e gestione degli erogatori di acqua potabile “Casa dell’Acqua “.
  • Ci risulta che in data 22 aprile del 2015 con protocollo 27172 l’Acquedotto Lucano ha trasmesso una nota indirizzata all’Assessore all’Ambiente, al Dirigente Ambiente e al Sindaco di Potenza per la realizzazione e gestione di erogatori di acqua potabile, con relativa convenzione di concessione di suolo pubblico e gestione degli spazi pubblicitari, qual è stata la risposta dell’amministrazione.
  • Inoltre nella menzionata nota dell’Acquedotto Lucano, la società concessionaria provvederà a proprie spese all’installazione, gestione e manutenzione, per la durata di dieci anni, quali saranno i costi a carico del nostro Ente.
  • Come riferimento alla nota del 22 aprile 2015, prot. N. 27172, si richiedono il Nulla Osta da parte dell’Unita’ di Direzione ed eventuali pareri, autorizzazioni e prescrizioni delle Unita’ di Direzione Patrimonio e Viabilità.
  • Quanti siti, l’Amministrazione intende assegnare per l’installazione delle strutture.

INTERROGAZIONE URGENTE SULLA REGOLAMENTAZIONE DEI PARCHI EOLICI

Interrogazione urgente : richiesta di notizie sulla regolamentazione degli impianti per la produzione di  energia da fonte rinnovabili (parchi eolici).

Il Consigliere Comunale Savino Giannizzari, capo gruppo consiliare del MoVimento 5 Stelle, ha esposto un’interrogazione urgente sulla regolamentazione dei parchi eolici che hanno visto il territorio potentino limitrofo e non solo selvaggiamente esposto al proliferare di questi mega impianti. Qui potete leggere il testo integrale dell’ interrogazione.

PREMESSO CHE: Continua a leggere