Interrogazione: mancata adozione del Piano Anticorruzione

COMUNE DI POTENZA
Ufficio Stampa

Piano anticorruzione, interrogazione di Giannizzari

1.2.17-ore 12,20: Il capogruppo del Movimento 5 Stelle Savino Giannizzari ha presentato un’interrogazione per chiedere “i motivi per i quali non è stato adottato il Piano anticorruzione, se sono state individuate responsabilità di un eventuale omissione, se sono intervenute osservazioni o proposte di modifica-integrazione al Piano di prevenzione della corruzione e della trasparenza 2016-2018, che potevano essere avanzate entro il 27 gennaio 2017.

Ogni Comune italiano deve adottare un Piano per la prevenzione della corruzione e della trasparenza ex legge 1990/2012, in adempimento a quanto previsto nelle ‘Linee guida dell’Autorità nazionale Anticorruzione’ (Anac), con Deliberazione numero 1310 del 28 dicembre 2016, il Comune di Potenza è tenuto ad adottare entro il 31 gennaio 2017, il Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione, comprensivo di sezione specifica dedicata agli obblighi per la trasparenza. A quanto ci risulta il suddetto Piano non è stato ancora adottato, e secondo l’articolo 19, comma 5, del decreto legge 24 giugno 2014, numero 90, convertito in legge, con modificazioni, dall’articolo 1, comma 1, della legge 11 agosto 2014, numero 114, secondo cui, salvo che il fatto costituisca reato, l’Autorità nazionale Anticorruzione applica una sanzione amministrativa non inferiore nel minimo a 1.000 euro e non superiore nel massimo a 10.000 euro, nel caso in cui il soggetto ometta l’adozione del Piano triennale di prevenzione della corruzione, del Programma triennale per la trasparenza e l’integrità o dei Codici di comportamento” conclude Giannizzari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.