Archivi categoria: Intervento M5S

Immigrazione: risorse per chi?

COMUNICATO STAMPA SULLA NOTA AL PREFETTO E AL SINDACO
—————————————–
Quando lo abbiamo fatto presente in passano siamo stati tacciati ingiustamente di razzismo.
Ma era solo buonismo a basso costo da parte di chi non ha voluto capire l’essenza del nostro allarme. E oggi le conseguenze sono più o meno come avevamo previsto. Con le nostre note inviate al prefetto e al sindaco volevamo sapere se vi erano garanzie su chi viene ospitato a Potenza nell’ambito dell’accoglienza dei migranti richiedenti asilo. Nessuno di noi dimentica chi siamo stati e quanti di noi hanno parenti emigrati soprattutto per ragioni economiche e che dall’Italia sono partiti molti fra i maggiori delinquenti, che poi hanno costituito fra le maggiori organizzazioni criminali del mondo. E proprio per questo, memori di questi eventi, chiedevamo garanzie su chi venisse ospitato. Perchè anche dai paesi africani possono provenire, oltre a tanta brava gente che merita aiuto e considerazione, tanti delinquenti e teste calde che fra l’altro non hanno nulla da perdere. Lo dicono gli stessi migranti: fra loro vi sono molte teste calde.
Quindi non è una questione legata al colore della pelle, della razza o del credo religioso, ma alla cultura, al rispetto delle donne e al senso che si da all’evoluzione civile dell’uomo e del convivere. Faticosamente raggiunto in questi anni in Italia e a Potenza. Noi tutti vogliamo andare in giro tranquilli senza dover temere che fra i tanti gruppi di quei ragazzi per bene che girano per la città si celino malavitosi o gente incivile difficilmente gestibile. E questo anche a tutela di quei migranti che hanno buone intenzioni e che giustamente chiedono riparo e dignità di vita. E sulla base di questo principio che abbiamo inoltrato al Prefetto e al Sindaco una nuova richiesta di dare fine all’accattonaggio invadente per la città, che potrebbe essere gestito da organizzazioni illegali e a predisporre una particolare attenzione alla esponenziale crescita di risse, ubriachezza molestia e aggressione ai cittadini e alle forze dell’ordine quando sono chiamate a intervenire.
Movimento 5 Stelle Potenza

Proposta di Adesione al Bando “Lavoro Agile”

Proposta di adesione al Progetto “Lavoro agile per il futuro della PA” ai sensi della legge 7 agosto 2015, n. 124 – Avviso di manifestazione di interesse.

Lo scrivente Capogruppo del Movimento 5 Stelle consigliere al Comune di Potenza, Savino Giannizzari
Premesso
– che il Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri – beneficiario del progetto Lavoro agile per il futuro della PA – ha pubblicato un Avviso per raccogliere le manifestazioni di interesse da parte di Pubbliche Amministrazioni interessate ad avviare percorsi di lavoro “agile”;
– che il progetto si inserisce nel quadro delle riforme promosse attraverso la Legge 7 agosto 2015, n. 124 che prevede che le amministrazioni pubbliche adottino misure organizzative volte a promuovere la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro attraverso meccanismi che favoriscano un’organizzazione delle attività flessibile, non più incentrata sulla presenza fisica ma su risultati misurabili;
– che l’art. 14 della citata legge declara che: “Le amministrazioni pubbliche (…) adottano misure organizzative volte a fissare obiettivi annuali per l’attuazione del telelavoro e per la sperimentazione, anche al fine di tutelare le cure parentali, di nuove modalità spazio-temporali di svolgimento della prestazione lavorativa che permettano, entro tre anni, ad almeno il 10 per cento dei dipendenti, ove lo richiedano, di avvalersi di tali modalità, garantendo che i dipendenti che se ne avvalgono non subiscano penalizzazioni ai fini del riconoscimento di professionalità e della progressione di carriera.”.
– che rientrano tra le forme di lavoro “agile” lo smartworking, basato su un’ampia flessibilità che mette nelle migliori condizioni di attività le lavoratrici e i lavoratori, dal punto di vista del luogo, degli strumenti e dell’organizzazione e il co-working, per uno svolgimento della prestazione lavorativa e un’organizzazione delle risorse umane e strumentali basati sulla condivisione dell’ambiente di lavoro;
– che l’adesione a tale progetto potrebbe arrecare benefici al Comune di Potenza, facilitando le condizioni di lavoro del personale dipendente piu’ svantaggiato, garantendo una ottimizzazione dell’efficienza e della produttività;
-Il progetto “Lavoro agile per il futuro della PA” è finanziato con risorse a valere sull’Asse I del PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020, Azione 1.3.5 – Interventi per la razionalizzazione delle amministrazioni pubbliche, per il miglioramento dell’efficienza organizzativa e della gestione del personale.
– che le candidature dovranno essere trasmesse entro il 15 giugno 2017 tramite la semplice modulistica a cui si rinvia e sulla base delle informazioni reperibili su:

Progetto “Lavoro agile per il futuro della PA” – Avviso di manifestazione di interesse


Pertanto a tali fini
INVITA
il Comune di Potenza ad aderire al progetto in oggetto.
Potenza lì 09/05/2017
Capogruppo del M5S Potenza
Savino Giannizzari

Eventuali informazioni o chiarimenti possono essere richiesti esclusivamente via posta elettronica lavoroagiledpo@governo.it
DOCUMENTAZIONE
avviso-manifestazione-di-interesse-lavoro-agile_1 (.pdf)
modulo-manifestazione-di-interesse_a (.pdf)
modulo-manifestazione-di-interesse_a (.doc)
modulo-manifestazione-di-interesse_b (.pdf)
modulo-manifestazione-di-interesse_b (.doc)