AUTOCERTIFICAZIONE DA COMPILARE PER IL BONUS LAVORATORI

Daniela D. (20 apr)

Ad alcuni lavoratori , in particolare medici ed sanitari, non sono arrivati i 100 euro. Si possono avere informazioni?  Con che modalità viene erogato il premio? Ci sono documenti da presentare?

Gentile Daniela D., dalla busta paga di aprile ed entro fine anno, il datore di lavoro è tenuto ad erogare un premio una tantum ai lavoratori dipendenti che hanno prestato attività lavorativa presso la sede aziendale, nel mese di marzo 2020.

Il bonus spetta solo ai lavoratori con

reddito complessivo da lavoro dipendente non superiore a 40.000 euro. Inoltre l’importo dei 100 euro verra’ riparametrato. Dalle giornate lavorabili vanno escluse le giornate di lavoro espletate in telelavoro o in lavoro agile (smart-working). Inoltre, vanno escluse le giornate nelle quali il lavoratore è stato assente dal lavoro per qualsiasi altro motivo (ferie, malattia, Cassa integrazione, permessi retribuiti o non retribuiti, congedi, ecc.).

Prima dell’erogazione del premio, il datore di lavoro dovrà aver contezza del fatto che il lavoratore non abbia superato il limite di reddito nell’anno 2019 e che questi non abbia richiesto ad altri datori di lavoro il premio.
Ciò dovrà avvenire attraverso una autodichiarazione (ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR n. 445/2000), che il lavoratore dovrà compilare, sottoscrivere e fornire al datore di lavoro.

Pertanto insieme alle presenze di aprile ci deve arrivare la suddetta autocertificazione.

Non saranno prese in considerazione le dichiarazioni che non perverranno con le presenze. Non potra’ essere messo tale BONUS in assenza del modello autocertificato del lavoratore.

link per scaricare il modello:
https://mcusercontent.com/102a6bd7759d286cca0f162af/files/bd7143f7-993f-4eff-ace9-b21e5b6db664/AUTOCERTIFICAZIONE_PREMIO_100_EURO.doc