APP E TAMPONI

Domanda di Elena B.: Buongiorno Senatrice Gallicchio, potrebbe chiedere alla ministra Pisano se sono consci della totale inutilità della App (Immuni o altra) in assenza di tamponi attendibili, come già rilevato dal Presidente Soro e dal MIT di Boston. Visto che, come ci dicono i tecnici di laboratorio di tutto il mondo, il 46% dei tamponi dà falsi negativi e il 50% dà falsi positivi e ciò determina una totale incoerenza nei risultati che dovrebbero essere implementati nella App. Grazie mille! 

Gentile Sig.ra Elena B., le dico che il Ministero della Salute sta lavorando duramente sulla questione, conosce perfettamente le problematiche e sta seguendo costantemente gli studi scientifici, che comunque fanno ogni giorno notevoli passi avanti.

E’ recentissima ad esempio la notizia che a breve la Abbott conta di distribuire in Italia 4 milioni di test (la Abbott è l’azienda farmaceutica statunitense vincitrice del bando indetto dal governo per la fornitura di test sierologici in Italia nell’ambito dell’emergenza coronavirus). “Il nuovo test ha dimostrato specificità e sensibilità superiori al 99 per cento …ecc… Qui sotto c’è il link per approfondire:

http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Coronavirus-Abbott-si-aggiudica-gara-4-milioni-di-test-sierologici-in-Italia-entro-fine-maggio-ea55bc17-f77a-4bf1-84ea-562e30691e65.html

I ministeri della Salute e dell’Innovazione sono costantemente in contatto e si confrontano tutti i giorni. La ministra Pisano è pienamente consapevole delle difficoltà, come lo siamo tutti, ma stiamo facendo molti progressi, quindi sono fiduciosa nel fatto che avremo diagnosi sempre più rapide ed affidabili, così come che l’app una volta pronta funzionerà in modo adeguato e sarà utilizzata da tantissimi cittadini.